Ufficio della Sindaca    

Una volta al mese, la sindaca Abate ospita una riunione cittadina speciale per onorare i cittadini e le imprese che hanno fatto un maggiore sforzo per ridurre, riutilizzare e riciclare. Nel corso della riunione, offre una targa speciale fatta di materiali riciclati, un premio in denaro, ed emette un proclama che viene pubblicato sui giornali locali.  

La sindaca inoltre studia i programmi di altre città per introdurre idee di successo nel Consiglio di Riciclopoli. Tra i suoi compiti c'è anche il controllo degli uffici del governo della città stessa per determinare la quantità ed il tipo di rifiuti che producono e fare in modo che le politiche di riutilizzo e di riciclaggio vengano rispettate. Monitora anche la corretta attuazione del GPP (Green Public Procurement), ovvero il piano europeo per gli "acquisti verdi", che prevede l'acquisto da parte delle imprese cittadine, di prodotti più sicuri che producano meno rifiuti. 

I rappresentanti della città lavorano a stretto contatto con gli enti per la tutela ambientale e i dipartimenti statali, regionali e provinciali per la tutela della salute, al fine di assicurarsi che le politiche locali si svolgano in osservanza delle norme ambientali.

La sindaca Abate ed il consiglio di Riciclopoli s'impegnano inoltre a produrre incentivi economici per le imprese locali e le società di smaltimento, al fine di incoraggiare gli sforzi da parte delle imprese per ridurre i rifiuti. Ad oggi, il loro programma prevede:

  • Collegare il costo della raccolta della spazzatura alla quantità della stessa, in modo che le persone che riducono i rifiuti e s'impegnano nel riciclaggio paghino meno tasse.
  • Dare agevolazioni fiscali alle imprese di raccolta dei rifiuti che raccolgono e riciclano attrezzature di seconda mano dalle imprese locali.
  • Premiare " le imprese verdi" che riducono la quantità di rifiuti prodotti e che li gestiscono in modo responsabile.
  • Approvare leggi che dispongano il recupero di più materiali per il riciclaggio o il compostaggio (tra cui una legge per richiedere il compostaggio delle ramaglie) da parte delle imprese e delle istituzioni cittadine.
  • Sostenere gli sforzi locali per il riciclaggio mantenendo le imprese costantemente aggiornate circa i servizi di riciclaggio ed i centri di raccolta.
  • Trovare nuovi mercati per i materiali recuperati e mettere al corrente le imprese locali circa la loro esistenza.        
Crea un sito Web gratuito con Yola.